lunedì 5 giugno 2017

DBDSM - CALVETTI FALIERO


DBSM – CALVETTI FALIERO
Faliero Calvetti di Angiolo e Valori Leonida [San Miniato, 1908 – 23 luglio 1944], abitante a Ponte a Egola. Durante il passaggio del fronte della Seconda Guerra Mondiale prese parte alla formazione partigiana “Corrado Pannocchia” di Ponte a Egola, comandata da Loris Sliepizza. Nel medesimo periodo sfollò con la propria famiglia a Molino d'Egola, in casa del suocero Luigi Chesi, precisamente in Loc. “La Mota”. Durante un'incursione aerea in quella zona, rimase colpito mortalmente da una scheggia di un ordigno sganciato dell'aviazione alleata. Anche la moglie Chesi Cesarina rimase gravemente ferita durante la medesima incursione, spirando poco dopo. Il tragico episodio avvenne il 23 luglio 1944, durante il passaggio del fronte bellico nel territorio sanminiatese.
Secondo il pievano di Cigoli, Don Cesare Gemignani, le ferite mortali sarebbero state provocate da una granata tedesca, tuttavia le testimonianze concordano nell'assegnare la provenienza dell'ordigno da un aereo. Nella zona sanminiatese è noto che non vi siano state incursioni della Luftwaffe, l'aviazione tedesca. Anche in virtù di molteplici episodi simili, avvenuti nei medesimi giorni, è ragionevole che venisse effettivamente colpito dall'aviazione alleata.
Il suo nome è riportato nell'elenco dei parrocchiani di Cigoli che morirono durante la Seconda Guerra Mondiale, nel basamento della croce (epigrafe di sinistra) collocata nel 1947 davanti alla chiesa di San Giovanni Battista di Cigoli, in prossimità dell'inizio del Viale della Rimembranza. In proposito si veda il post: ISVP-032 CIGOLI: LA CROCE E LE LAPIDI CON LE VITTIME DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE.
Il suo nome compare anche sull'epigrafe dedicata alle vittime di Molino d'Egola che persero la vita durante la Seconda Guerra Mondiale, inaugurata il 2 giugno 2015. In proposito si veda il post: [VIDEO] L'EPIGRAFE DEI MORTI DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE DI MOLINO D'EGOLA.

FONTI E RIFERIMENTI: Archivio Storico del Comune di San Miniato, Corrispondenza, Anno 1945, Atti del Comune già carte raccolte dall'assessore Renzo Caponi. Materiali originali eccidio Duomo. Relazione Giannattasio e altro, F200 S062 UF184, Cittadini deceduti per vicende belliche durante il passaggio del fronte da San Miniato – periodo dal 12-2-44 al 17-10-45; Dal libro dei morti della Parrocchia di Cigoli (redatto da Don Cesare Gemignani) in G. Ugolini, Il prete che non porse l'altra guancia. Il passaggio della guerra a Cigoli, Montebicchieri, La Catena, Ponte a Egola, FM Edizioni, San Miniato, 1997, p. 61; Testimonianze di Dainelli Giovanni e di Calvetti Marcella (figlia di Faliero e Cesarina) raccolte da Anna Latini e Nacci Lisandro, pubblicate nel volume L'occhio della memoria oltre il campanile. Molino d'Egola: un secolo in bianco e nero, FM Edizioni, San Miniato, 2015, pp. 222-223.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...